Smalti semipermanenti brillanti e resistenti

Smalti semipermanenti: brillanti e resistenti

Cosa sono gli smalti semipermanenti

Gli smalti semipermanenti (vedi questi aleascosmetics.com sono un prodotto ibrido, che si differenzia rispetto a quelli tradizionali per via dell’asciugatura tramite apposita lampada a LED o UV. Proprio grazie a questa caratteristica, lo smalto semipermanente si contraddistingue per una durata superiore rispetto a quello normale, arrivando ad oltre una settimana. Gli smalti semipermanenti presentano una composizione gelatinosa e densa, determinata dalla formulazione del prodotto.
Il semipermanente non va confuso con la ricostruzione in gel delle unghie, in cui, attraverso una colata di gel, si realizza un’unghia fittizia. Inoltre, tale pratica deve essere posta in essere unicamente da un soggetto qualificato ed esperto, poiché, procedendo autonomamente, si rischia di rovinare le unghie in modo irrimediabile.
A differenza del gel, gli smalti semipermanenti danno vita a uno strato più sottile di prodotto, senza appesantire eccessivamente l’unghia. Grazie alla loro formula, sono caratterizzati da una brillantezza elevata e da una durata e resistenza maggiori rispetto a quella propria dei classici smalti.
Per acquistare questo tipo di prodotto, è sufficiente rivolgersi ad appositi negozi del settore dell’estetica, specializzati nella vendita smalto semipermanente oppure preferire l’acquisto di smalto semipermanente online.

Come applicare lo smalto semipermanente

Gli smalti semipermanenti possono essere applicati sia autonomamente che attraverso la prestazione di un individuo professionale e qualificato.
Per procedere all’applicazione, è indispensabile dotarsi di una serie di prodotti, essenziali e preliminari alla stesura dello smalto semipermanente. Tra questi, un detergente per sgrassare l’unghia, un primer con cui preparare il letto ungueale all’applicazione dello smalto, una base apposita e infine una lampada a LED oppure UV. Non bisogna dimenticare di acquistare anche il buffer, adoperato per opacizzare le unghie e livellare piccole irregolarità della superficie, e dei bastoncini di legno appositi, attraverso cui spingere le cuticole indietro.
Inoltre, è importante optare per la tipologia più adeguata di smalto semipermanente. In commercio, infatti, ne esistono di diverse categorie, tra cui gli smalti semipermanenti one step, che non necessitano di alcuna base e vengono applicati direttamente sull’unghia.
Se le unghie sono già ricoperte di semipermanente, non bisogna dimenticare di procedere alla rimozione di ques’ultimo, prima di rinnovare l’applicazione. Sul mercato, è possibile acquistare delle comode basi peel off, attraverso cui rimuovere lo smalto semipermanente hd in modo efficiente e sicuro.
Se non si fosse sufficientemente esperti in merito ai prodotti indispensabili a un’applicazione ottimale degli smalti gel semipermanenti, si può optare per l’acquisto di appositi kit, contenenti tutti gli articoli necessari per la procedura. Questi vengono venduta sia presso i negozi d’estetica fisici che su portali che si occupano della vendita di smalti semipermanenti online.
Prima di procedere all’applicazione dello smalto semipermanente, è fondamentale lavare e disinfettare accuratamente le mani. Uno degli step preliminari consiste nello spingere indietro le cuticole, così che il prodotto aderisca bene al letto ungueale e si evitino futuri sollevamenti del semipermanente. In seguito, passare alla stesura del primer, un liquido che assicura allo smalto maggiore durata e resistenza nel tempo. Successivamente, è necessario applicare la base, da far asciugare accuratamente all’interno della lampada UV o a LED. Si può optare anche per un semipermanente autolivellante, per ridurre i tempi della procedura. In seguito procedere all’applicazione del semipermanente tradizionale o semipermanente autolivellante, inserire all’interno dell’apposita lampada e attendere il tempo di asciugatura.

La rimozione

Per quanto riguarda la rimozione del semipermanente, è possibile optare per diversi metodi. Uno dei più rudimentali consiste nell’utilizzo di una lima 180 grit, per rimuovere il prodotto. Altrimenti, si può prediligere un prodotto peel-off, che solleva lo smalto come una pellicola, o, ancora, il metodo soak-off, capace di sciogliere il prodotto. Anche questi articoli, possono essere acquistati nei negozi fisici specializzati nella vendita smalti semipermanenti oppure su un sito smalti semipermanenti.