Come trasmettere un segnale HDMI senza i fili

Come trasmettere un segnale HDMI senza i fili

Non sempre è possibile connettersi al televisore tramite cavo con filo. Se dobbiamo collegare un lettore bluray oppure un decoder, una console per videogiochi o qualsiasi altra periferica al televisore o ad un proiettore, alla sua porta HDMI, possiamo farlo anche in modo wireless. E’ comodo non dover stendere decine di metri di fili, specialmente se il televisore o il proiettore si trova in una posizione scomoda, non facilmente raggiungibile. Pensiamo ad uno schermo posto in alto in un pub, oppure al proiettore messo su un soffitto di una sala proiezioni.

Sul mercato ci sono i cosiddetti trasmettitori HDMI wireless che permettono di trasportare il segnale audio-video on the air. Prima di comprarli però dobbiamo far attenzione ad alcune cose. 

Distanza da coprire

I trasmettitori HDMI sono quasi sempre basati sulla tecnologia IR, che ora viene comunemente definita 5G. I trasmettitori più deboli sono in grado di spostare un segnale di circa 10 metri, mentre i trasmettitori più potenti sono in grado di superare i 100 metri. Il fatto che tu abbia o meno bisogno di quel tipo di distanza dipende interamente dalle circostanze individuali, ma una maggiore distanza di trasmissione è l’unica cosa che aumenterà il prezzo del tuo kit.

Qualità ed espandibilità

Trasmettitori e ricevitori tendono a surriscaldarsi, in particolare il trasmettitore. È utile cercare progetti che siano in grado di dissipare il calore, che in genere significa plastica ABS o alluminio.

La conduttività termica dell’alluminio è leggermente migliore, specialmente se abbinata a fori di ventilazione adeguati. Non fa male neanche che un trasmettitore ricevitore sia bello esteticamente. Sebbene non sia necessario preoccuparsi troppo del riscaldamento a meno che non si stia tentando di far funzionare il trasmettitore / ricevitore in ambienti a 90 gradi su base continua.

I trasmettitori HDMI wireless permettono di veicolare un segnale video in alta risoluzione, a 1080p con una frequnza di 60Hz. Se il segnale si degrada dovrai abbassare la risoluzione a 720p o meno se necessario. Se si verificano problemi in cui il segnale non viene trasmesso correttamente a causa di oggetti che interferiscono con la trasmissione, portarlo a 30Hz può essere di aiuto.

Attenzione alla cosiddetta “latenza” se stai usando la tv collegata ad una console di gioco. La latenza che si verifica dipende dalla gamma che il segnale deve percorrere, ma è compresa tra 300 e 500 ms. Ciò si rivelerà una barriera per alcuni tipi di giocatori, ma non dovrebbe disturbare le persone che stanno cercando di guardare contenuti video.

Antenne

Un’altra cosa che potresti cercare sul trasmettitore / ricevitore sono le antenne intercambiabili. Nella maggior parte dei casi, non è necessario cambiare le antenne. Ma non fa male avere l’opzione, e nello scenario in cui una delle tue antenne viene danneggiata o disabilitata, poter cambiarne una nuova è molto meglio che dover acquistare un trasmettitore / ricevitore completamente nuovo. Alcuni ostacoli come muri, pareti ecc, possono indebolire il segnale che non arriva in modo “potente” al televisore. Un segnale degradato significa risoluzione piu’ bassa e meno fotogrammi al secondo visualizzati.