L'importanza delle macchine per la lavorazione delle lamiere nelle industrie

L’importanza delle macchine per la lavorazione delle lamiere nelle industrie

I continui miglioramenti in ambito tecnologico hanno permesso di eseguire un importante upgrade di produttività in tantissimi settori lavorativi, compreso quello industriale. Grazie a nuovissimi dispositivi è possibile ridurre notevolmente l’utilizzo di personale nello svolgimento di grandi lavori, automatizzando il processo lavorativo. Ciò comporta una conseguente produttività migliorata e maggior efficacia nel rapporto qualità-tempo.
Nell’ambito della metalmeccanica, ad esempio, possiamo trovare svariate profilatrici per lamiere, così come piegatrici e pannellatrici.
Un esempio sono quelle della nota azienda Evomach, che assicurano grande costanza e qualità nell’esecuzione dei processi di lavorazione del metallo.
Ma cosa sono nel dettaglio le profilatrici per lamiera e perché sono così necessarie nel settore della metalmeccanica? Proviamo a scoprirlo di seguito.

Le macchine profilatrici per la lavorazione delle lamiere

Rappresentano dei macchinari di ultima generazione, ottenuti grazie a costanti miglioramenti in ambito scientifico e tecnologico. Le macchine profilatrici consentono di ottenere pannelli o tetto di alluminio o altro materiale rientrante nelle leghe metalliche, il tutto automatizzando il più possibile il processo per ottenere un taglio estremamente preciso e funzionale con l’obiettivo che quel determinato prodotto dovrà avere.
Ma come funziona internamente nel dettaglio una profilatrice?
E’ presente un sistema a rulli con a volte associata una cesoia di taglio a funzionamento manuale. Per ottenere varie tipologie di lamiere in forma e dimensioni le linee di taglio sono molto flessibili, anche se quello longitudinale prevede una larghezza minima con slitter di circa 6 centimetri.
Solitamente una profilatrice per lamiera funziona tramite trasmissione elettrica, a pignone o a catena. Richiede una grande quantità di energia pertanto deve essere posizionato in una zona sicura e che garantisce un flusso elettrico costante, per non creare problemi tecnici e malfunzionamenti durante il processo metallurgico.
Il progresso tecnologico ha permesso poi di creare anche un’altra tipologia di profilatrice, non più a trasmissione elettrica bensì idraulica. Anche in questo caso ovviamente dovrà essere collegata a un forte e costante impianto idraulico di alimentazione.
Quest’ultima non prevede nessun intervento dal punto di vista manuale, ma è tutto svolto tramite computer a distanza, un processo quindi completamente automatizzato.
I rulli di trasmissione sono realizzati in poliuretano, che garantisce di raggiungere velocità altissime, il tutto effettuando tagli con estrema precisione. Sicuramente quest’ultima tipologia di profilatrice consente di ottenere un risparmio non soltanto dal punto di vista economico ma anche temporale, con possibilità di lavorare e ottenere una maggiore quantità di lamiere nell’arco della giornata.

Le profilatrici Evomach

Evomach è un’azienda che si occupa della vendita di una grande varietà di prodotti e macchinari per le lavorazioni in ambito industriale, compreso quello metallurgico.
Possiede diverse tipologie di profilatrici, che si differenziano principalmente in base alla tipologia di lamiera che si vorrà produrre, ovvero acciaio, alluminio o rame. Alcune caratteristiche specifiche delle profilatrici Evomach sono i rulli modellanti in acciaio inox, un motore a funzionamento elettrico, una struttura generale compatta, resistente a urti e corrosione, pulsanti di emergenza per bloccare immediatamente l’impianto, postazione di lavoro integrata e Sega di taglio scorrevole e regolabile.
Infine, l’azienda mette a disposizione un servizio integrato di accessori extra e personalizzazioni specifiche, in base alle esigenze e preferenze del cliente.