Perché andare in Cilento per le proprie vacanze sul mare

Perché andare in Cilento per le proprie vacanze sul mare

Chiunque nella vita, almeno una volta, dovrebbe andare per le proprie vacanze sul mare in Cilento (scopri di più qui www.marticana.com). Questa è una zona poco conosciuta del sud Italia, e molto volte viene addirittura snobbata dagli italiani stessi. In realtà il Cilento porta con se tantissima storia, tradizioni e bellezze insostituibili, nonché patrimonio dell’Unesco. Il Cilento si trova nella parte meridionale della Campania, in provincia di Salerno.

È caratterizzato da spiagge segrete, scogliere e borghi indimenticabili, ma anche reperti archeologici di fama mondiale. Nel Cilento non manca proprio nulla: c’è il mare, i monti, le colline e una costa incantevole. Il parco nazionale comprende quasi tutto il territorio, per cui anche il verde è presente in abbondanza. Chi è così fortunato da trascorrere lì la propria vacanza, non può far a meno di notare i numerosi sentieri e i vari cammini, come quello di San Nilo o quello a via Silente.

Cosa vedere in Cilento

Una vacanza in Cilento sul mare non può fermarsi semplicemente alle spiagge, al contrario, è importante trascorrere le giornata come dei veri e propri turisti. Per prima cosa, bisogna assolutamente contemplare i resti monumentali della Magna Grecia, che sono raggiungibili anche attraverso le spiagge piccole e segrete. Ecco quelle da non perdere.

Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano: il primo e il secondo parco in Italia più grande per estensione, proprio perché è davvero molto grande ed ampio. Il parco racconta e rappresenta la storia della grande mitologia, che vede protagonista Enea e Palinuro. Inoltre, è possibile andare incontro alle più belle colonie greche. Arrivando alla Piana del Sele si potranno scorgere i resti monumentali, rimasti invariati per secoli. Dunque, sarà possibile far visita al museo Archeologico Internazionale.

Mozzarelle alla Tenuta Vannulo: ebbene sì, non può di certo mancare hanno visita gastronomica se ci si trova in Campania, nella terra delle mozzarelle di bufala. Sicuramente dopo tante escursioni la fame si farà sentire, quindi perché non provvedere con una mozzarella alla tenuta Vannuolo? Questa Tenuta è una delle più antiche che si trova propria sulla Piana del Sele.

Ovviamente, li si portano avanti produzioni artigianali non solo della mozzarella ma anche di altri prodotti fatti con il latte, come lo yogurt ed il gelato.

Santa Maria di Castellabate e Punta Tresino: anche Santa Maria di Castellabate è un posto magico, che vale la pena conoscere. Le spiagge presenti in questo posto sono tra le più belle e cristalline, ma allo stesso tempo c’è la possibilità di scalare qualche piccola costa con un po’ di trekking. Ovviamente, dopo un po’ di fatica, il paesaggio e una veduta meravigliosi sono assicurati.

Punta Licosa: forse questi posti sono poco conosciuti dai turisti, ma sono tanto amati dai salernitani e gli abitanti del Cilento. Il monte Licosa è davvero incantevole, anche perché al suo interno sono frastagliate piccole spiagge rocciose che fanno parte anch’esse della Marina di Castellabate.

Da questo punto è possibile anche vedere il famoso farò del golfo di Salerno, simbolo indiscusso di questa città. Acciaroli: chi opta per una vacanza in Cilento non può evitare di trascorrere un giorno a Acciarioli. Questo posto è davvero grazioso, anche grazie al suo porto molto antico, la torre normanna ed una serie di spiagge trasparenti e cristalline.