Come guadagnare come Freelancer

Come guadagnare come Freelancer

Negli ultimi decenni, con l avvento dell’era digitale si sono diffuse delle nuove professioni che permettono di guadagnare sul web semplicemente lavorando da casa. Molte più persone, soprattutto durante il lockdown, hanno rinunciato alla ricerca del lavoro tradizionale e hanno iniziato a cercare online nuove modalità di lavoro iniziando a lavorare come freelancer digitali.

Cosa significa lavorare come freelance?

Lavorare e Guadagnare online  come freelance significa offrire servizi professionali a più clienti contemporaneamente, più comunemente conosciuto come lavoro autonomo.  Per guadagnare come freelance è prima di tutto necessario eccellere in una professione come ad esempio Marketing, Copywriter, Designer, Programmatore, Traduzioni, Servizi Finanziari e Creativi.

Da dove iniziare per guadagnare come freelance

Una volta individuato il settore ed aver acquisito le competenze necessarie, si può passare alla fase della ricerca dei clienti.

Un ruolo fondamentale viene giocato dalla capacità di crearsi un network, farsi conoscere dai clienti e far in modo che trasformino in clienti regolari.

Per saperne di più sulle diverse “piattaforme” o siti web che danno la possibilità di connettere acquirenti e professionisti per iniziare a crearsi una base  puoi visitare il sito DonneWeb nella sezione Donne Digitali.

Quanto si può guadagnare come freelance

La domanda più comune quando si parla di freelance riguarda i guadagni. Una risposta universale non esiste. Infatti, molto dipende dal volume di clienti.

Sebbene le tariffe applicate sono scelte dal freelance, quest’ultimo deve tener conto di tanti aspetti come:

  • Ore di lavoro
  • Tassazione
  • Spese delle diverse piattaforme utilizzate
  • Spese varie, ad esempio per un fotografo i costi della macchina fotografica/lenti, usura, etc.

Il successo di un freelance è da ricercarsi prima di ogni cosa nella bravura, ovvero nella qualità del proprio lavoro, nei prezzi concorrenziali, nell’onestà e puntualità. Ma più di ogni altra cosa il tempo e la dedizione, solo questi possono portare a grandi volumi di clienti e quindi grandi guadagni.

Quali sono le migliori piattaforme per guadagnare come freelance

Negli ultimi anni il boom della digitalizzazione ha portato a nuove e diverse forme di lavoro autonomo. Tra questi molti possono essere applicati a livello globale, e non solo circoscritto ad una regione o uno Stato. In questo modo è più facile raggiungere un numero molto più alto di potenziali clienti.

Le piattaforme più conosciute e più importanti per chi lavora come freelance sono:

  • Fiverr
  • Freelancer
  • Upwork
  • Addlance
  • Melascrivi
  • Twago
  • Guru

Questi siti operano da anni e sono diventati famosi per la facilità in cui le aziende posso mettersi in contatto con professionisti in qualunque parte del mondo. Inoltre, questi siti offrono protezione da eventuali truffe o nel caso in cui il lavoro viene fatto male. Ad esempio se un articolista fa ‘copia e incolla’ da un altro testo, queste piattaforme offrono la possibilità di bloccare il pagamento. Dall’altro canto, per i professionisti, vi è la certezza della remunerazione e anche la possibilità di guadagnare autorevolezza grazie alle cosiddette ‘review’ da parte dei clienti.

L’unico svantaggio sono le tariffe, a volte davvero alte da mettere in difficoltà.

Quali sono i lavori più ricercati in come Freelancer?

  • Social Media Manager : il SMM è quella persona che si occupa di gestire i canali social di un’ azienda o attività e pubblicizza i prodotti e le pagine sui social o su altri canali (google, bing, instagram). Al giorno d’oggi molte aziende preferiscono la pubblicità online piuttosto che i classici volantini porta a porta.
  • Programmatore/ Web Designer/ Esperto Seo, si occupano rispettivamente della creazione, grafica, gestione di un sito web e indicizzazione sui motori di ricerca.
  • Copywriter Si occupa della scrittura di testi per blogger, siti internet, ebook su commissione, news letter, contenuti per pubblicità e inserzioni.
  • Influencer/Micro-influencer Sono quegli individui che influenzano con i loro comportamento gli altri e sono pagati proprio per questo motivo. In genere gli influencer guadagnano cifre da capogiro, mentre il guadagno dei microinfluencer variano da 25 euro per ogni post  fino a 400/450 euro circa ( il guadagno dipende dal numero di followers reali che posseggono).
  • Doppiatore/Creatore video
  • Traduttore

Consigli utili su come guadagnare come freelance

Uno dei consigli per chi vuole iniziare questo tipo di percorso e guadagnare come freelance è quello di eccellere nel settore scelto. Questo è l’unico modo per spiccare e tirarsi fuori dalla massa.

All’inizio mantenere i prezzi bassi per guadagnarsi una buona reputazione e attirare maggiori clienti.

Non lasciarsi scoraggiare dai primi insuccessi. Come in tutti i campi occorre tempo e dedizione, non si può pensare di ottenere grandi guadagni senza avere una base solida.