Denti, dove trovare informazione online

Denti, dove trovare informazione online

Su dentalpharma.it è possibile trovare tutte le informazioni necessarie, al fine di avere le giuste indicazioni per quanto riguarda problemi legati ai denti. Molto spesso c’è una disinformazione o una cattiva informazione riguardo patologie dei denti. Se abbiamo bisogno di consigli, suggerimenti, delucidazioni sicuramente si tratta di un sito che offre competenza nel campo e spiegazioni dettagliate. In ogni caso possiamo decidere di consultare altri siti. Dobbiamo però accertarci della loro professionalità e che i dati ricavati dalle fonti utilizzate siano attendibili. Spesso esistono anche dei forum, nei quali un team di medici specializzati rispondono alle domande più frequenti. Sicuramente questo approccio, è più professionale e ci rende più sicuri della veridicità di quanto scritto.

Parodontite cosa sapere e quali sono i consigli da seguire?

Quando parliamo di parodontite ci si riferisce a una malattia infiammatoria che colpisce le nostre gengive. Di solito si sviluppa in soggetti adulti e ha come causa primaria una cattiva igiene dentale. La seconda causa potrebbe essere quella di una carenza vitaminica, soprattutto di vitamina C. Spesso si riscontra questa patologia in persone che soffrono di tabagismo, diabete e neolpasie. Purtroppo la parodontite è un’infiammazione molto diffusa, sia a livello grave che non. Per svolgere una corretta prevenzione ed evitare di esserne colpiti, bisogna prima di tutto operare una rimozione di tartaro sottoponendoci ad una pulizia dentale. Questa viene fatta da qualsiasi studio dentistico, i prezzi variano in base alla localizzazione e alla professionalità del dentista. Bisogna rimuovere il tartaro, in quanto è lui la causa della formazione di placca, che è fonte primaria di infiammazioni di tipo gengivale. C’è poi da dire anche, che è importante lavarsi bene e regolarmente i denti. Senza però usare degli spazzolini, con setole troppo dure e aggressive. Inoltre è bene lavarsi sempre i denti, ogni volta che terminiamo un pasto e utilizzare collutori ad hoc. Inoltre possiamo assumere vitamina C, questo ci consente di rafforzare denti e sistema immunitario. Alcuni studi infatti, come accennato in precedenza, hanno dimostrato che la carenza di questo elemento espone maggiormente a sviluppare parodontite. Infine si consiglia di usare, anche se delicatamente, il filo interdentale che pulisce bene gli spazi tra i diversi denti. Qui è più facile che si formi un accumulo di cibo e quindi di batteri.

Quali sono i sintomi della Parodontite?

Solitamente la parodontite è abbastanza individuabile, in vista di alcuni semplici sintomi:

  • alitosi;
  • dolore gengivale;
  • bruciore;
  • mobilità dentaria;
  • Ascesso parodontale;
  • Essudazione purulenta;
  • Recessioni gengivali.

Per curarla bisogna assolutamente provvedere ad un intervento presso il nostro dentista di fiducia. La cura ha un costo variabile, come accade per esempio per le semplici carie. Queste infatti possono costare dai 40 ai 70 euro circa, solitamente se ci troviamo nelle grandi città il costo è medio-alto.

Carie: come procedere?

Sarà capitato a tutti, purtroppo, almeno una volta nella propria vita di avere una o più carie. Riuscire a proteggere i nostri denti dalla loro formazione è cosa abbastanza ardua. Tra i consigli da seguire per prevenire la loro formazione abbiamo i seguenti:

  • pulire bene i denti dopo ogni grande pasto o dopo l’assunzione di cibi zuccherati;
  • evitare bevande gassate e zuccherate in grandi quantità (es: Coca Cola, qui gli ingredienti);
  • utilizzare uno spazzolino adatto, meglio se elettrico;
  • usare dentifricio atto a rimuovere la formazione di placca;
  • usare filo interdentale;
  • sottoporsi ad una pulizia dentale almeno una volta l’anno;
  • assumere calcio se ne siamo carenti e vitamina C.

Conclusione

Se abbiamo bisogno di consigli e delucidazioni riguardo la cura dei nostri denti, l’online è un mare ricco di informazioni. Proprio per via della sua vastità, potremo perderci incappando inoltre in siti non professionali. Infatti dobbiamo cercare di capire quanto le fonti sia affidabili, per poter ottenere tutto quel che ci serve sapere.