Il Web open source alla portata di tutti

Il Web open source alla portata di tutti

Nato nel 1995 durante il periodo più importante dell’evoluzione informatica del web e della programmazione alla portata di tutti, portando in casa di ognuno di noi quello che oggi conosciamo come WWW web 2.0.
Un semplice linguaggio per chi lo conosce, un linguaggio odioso per gli addetti ai lavori ma indispensabile per il mondo di oggi: imperativo, funzionale, riflessivo, procedurale, orientato agli oggetti, “hypertext processor” meglio noto con l’acronimo ricorsivo di PHP.

Il PHP o processori di ipertesti originariamente di personal homepage è un linguaggio di tipo scripting interpretato, originariamente concepito per la programmazione di pagine web dinamiche, e adesso vi spieghiamo anche il perchè vi parliamo di “open source è a casa di tutti” e lo faremo grazie agli esperti professionisti del compartimento RES della web agency a Palermo eXceed Srl.

Perchè open source?

Semplicemente perchè viene definito software libero, distribuito sotto licenza PHP license.
Attualmente è principalmente utilizzato per sviluppare applicativi web server base ma può essere utilizzato per scrivere script a riga di comando o applicazione di tipo standalone con interfaccia grafica, il linguaggio che ha definitivamente soppiantato ASP.NET di proprietà esclusiva di Microsoft e utilizzabile agli stessi fini e scopi tutto licenza a pagamento, sono noti i software basati su script PHP e media wiki su cui si basano progetti quali Wiki Foundations, quale Wikipedia.

Nel 1994 ad opera del Danese R.Lerdorf, PHP era in origine una raccolta di script cgi che permettevano una facile gestione delle pagine personali di tipo PHP 1.0 da dove deriva l’acronomico PHP ovvero personal homepage.
Il pacchetto originale venne eseguito in maniera estesa in linguaggio “C” funzionalità dei quali il supporto alla base era di tipo dati MSQL e inizialmente si chiamava PHP/FI dove FI sta per form interpreter.

Nel 1997 è noto che la stima dei siti web presenti su www basati sul linguaggio PHP erano molte 50.000.
Il linguaggio cominciò a godere di una certa popolarità per i progetti di tipo open source, quindi totalmente aperti al pubblico, liberi e gratuiti che non richiedevano alcun costo di elaborazione o di licenze e quindi fu presto notato da Suraski e Butmans, due giovani programmatori.

I due iniziarono a collaborare nel 1998 con Lerdorf allo sviluppo della terza versione di PHP dove l’acronimo ne assunse l’odierno significato e il motore di elaborazione fu battezzato in PHP 3.0 Zend Based.

Da quel momento in poi PHP diventò sufficientemente maturo da competere con linguaggi di tipo lato server molto più sofisticati e costosi quali ASP di Microsoft e cominciò ad essere ampiamente utilizzato fino a giungere alla sua viariante 4.
Raggiunse la popolarità nel 2002 quando la sua flessibilità fece superare il milione di siti web che lo utilizzavano per oltre il 45% dei server di tipo Apache.

Nel 2004 diventò celebre per essere stato il linguaggio di programmazione scelto per la realizzazione di siti web altamente e ampliamente conosciuti e diffusi come Facebook, creato nello stesso anno da Mark Zuckerberg.
Nel 2005 venne premiato con il premio TIOBE.
Nel 2005 la sua configurazione superò il 50% dei server della rete mondiale nella sua variante PHP LAMP (Linux Apache MySQL PHP).
Nel 2008 PHP 5 è diventata la vera unica versione stabile, la versione 5 di PHP ha raggiunto l’ultima release 5.6 prima di essere abbandonato dal punto di vista dello sviluppo grazie soprattutto alla diffusione del sistema content managment system divenendo di proprietà della WordPress Foundations quindi possiamo affermare che oggi il linguaggio di programmazione PHP risultata letteralmente in disuso e che si sia fermata alla versione 8.