Vacanze in barca a vela

Vacanze in barca a vela nell’estate 2020

A seguito delle nuove norme sanitarie dovute alla pandemia da coronavirus, al fine di garantire la distanza minima di sicurezza, si cercano nuove soluzioni e opzioni alternative per poter trascorrere qualche giorno di vacanza in completo relax e totalmente al sicuro da eventuali rischi.

Stare in mare potrebbe essere un’ottima idea per riposarsi rispettando il social distancing: parliamo dell’86% di nuovi utenti che si stanno interessando al noleggio di una barca a vela.

La barca a vela è infatti un’alternativa innovativa, divertente e avventurosa per esplorare luoghi incontaminati dall’uomo e godersi la bellezza dei meravigliosi paesaggi marini e costieri, lontano dagli affollamenti, i motori e lo stress, godendo della libertà di poter modificare a proprio piacimento l’itinerario di viaggio.

Data la richiesta di rispettare il distanziamento sociale, è meglio noleggiare un mezzo più piccolo e condividerlo soltanto con familiari e pochi amici più intimi.

Come funziona il noleggio

Diversi servizi di noleggio di mezzi nautici hanno spiegato di basarsi sulla regolamentazione del Ministero dei Trasporti, tenendo fede alle norme stilate dal Mit sulla sezione per il trasporto nautico e in generale sulla balneazione durante le vacanze.

Gli strumenti più diffusi sono le piattaforme online, attraverso la quale è possibile accordarsi e noleggiare un veicolo nautico.

Come noleggiare una barca


Le richieste per il noleggio di imbarcazioni private, ovviamente sono maggiori nelle città con i più importanti porti d’Italia, punti nevralgici per poter salpare.

Nello specifico, maggiori richieste riguardano il noleggio di barche nel paese di Pozzuoli, in quanto non solo ci si può concedere una vacanza all’insegna della scoperta delle più belle località della costa Campana, ma da qui è possibile raggiungere anche altre mete italiane come Sicilia e Sardegna.

Per poter effettuare la prenotazione di un’imbarcazione, sempre più persone si stanno rivolgendo alle varie piattaforme on line disponibili.

Alcune di esse, permettono agli skipper di essere connessi direttamente con tutti quei turisti che vogliono provare l’esperienza di una vacanza in barca o semplicemente un’esperienza della durata di qualche ora.

Tutto ciò che bisogna fare è contattare lo skipper, illustrare le proprie esigenze al fine di trovare una soluzione adeguata ed effettuare una prenotazione online.

Inoltre, a disposizione dei clienti, vi sono dei forum per creare una community di appassionati: gli utenti hanno un profilo personale nel quale condividere i propri interessi e poter recensire le esperienze prenotate.

Altre piattaforme invece, consentono di poter noleggiare una barca sia con ma anche senza skipper, per chi è esperto di nautica e vuole cimentarsi nel guidare una barca.

Ad oggi, i vari siti registrano un numero di prenotazioni pari al 50% del totale caratterizzate da una, due famiglie.

Un nucleo familiare ristretto e selezionato quindi che vuole condividere un’esperienza diversa dal solito.

Aumentano però anche le richieste di catamarani che possono contenere un numero maggiore di persone (8-10 circa) con un tasso di crescita pari al +50% rispetto all’anno precedente.

Preziose informazioni, da questi siti, riguardano anche il periodo e durata di soggiorno preferito dagli italiani rispetto all’anno scorso: +138% del numero di prenotazioni per un periodo di 4 settimane, +93% per un noleggio della durata di tre settimane e +43% per noleggi da due.

La preferenza maggiore è per il mese di agosto e luglio.

Le mete preferite sono perlopiù Toscana e Sardegna: con piacevole sorpresa, l’interesse dei turisti italiani per le mete italiane è aumentato con un tasso di +124% rispetto all’estate 2019.