Certificati SSL - Cosa sono e come utilizzarli

Certificati SSL – Cosa sono e come utilizzarli

I certificati SSL altro non sono che dei piccoli file di dati che vanno a legare in maniera digitale una chiave crittografica ai dettagli di un’organizzazione.

Se installato su un server Web, attiva il lucchetto e il protocollo https, riuscendo a garantire delle connessioni sicure da un server Web ad un browser.

In genere i protocolli SSL vengono adoperati in modo da fornire maggior sicurezza e protezione durante le transazioni, che avvengono con carta di credito.

Anche il trasferimento di dati e gli accessi personali di account di informazioni sensibili è diventato molto più sicuro rispetto a molto tempo fa.

E più recentemente sta diventando la norma quando si protegge la navigazione dei siti di social media, per evitare fenomeni sempre più frequenti di phishing ed appropriazione indebita di dati personali a scopi di lucro.

I certificati SSL vengono tuttavia collegati con:

  • Sia un nome di dominio o il nome di un server o Host

O anche un’identità organizzativa, ossia il nome dell’azienda stessa e la posizione dove è colloata l’azienda.

Come agiscono i certificati SSL

Dunque i certificati SSL vanno a rendere protetto un dialogo, una comunicazione di informazioni e dati tra il server ed il browser, andando a criptare e codificare il messaggio inviato, per tenerlo lontano da occhi potenzialmente indesiderati.

Invece per quanto concerne la dicitura HTTPS, questa sta per HyperText Transfer Protocol over Secure Socket Layeer, un protocollo ipertestuale di sicurezza per il trasferimento dei dati sopra il certificato SSL.

In genere i siti web iniziano con “http” quando invece notiamo “https” indica che sul sito che stiamo utilizzando c’è un certificato di sicurezza e di protezione dei dati, e possiamo dormire “sonni tranquilli”.

Inoltre non solo è comodo per chi visualizza il sito da user, ma anche il proprietario di un sito web, che effettua degli accessi sulla piattaforma WordPress per effettuare delle modifiche al proprio progetto, con questi certificati SSL potrà farlo in maniera tranquilla.

In passato, a seconda del tipo di certificato che veniva acquistato e del browser sul quale si stava navigando su internet, un browser mostrerà un lucchetto (tempo fa anche una barra verde nel browser) quando si visita un sito Web dove era installato un protocollo del genere.

Come funziona praticamente un certificato SSL

La tipologia di crittografia della quale si avvalgono i certificati SSL sfrutta l’azione combinata e potente di due chiavi, ossia delle lunghe stringhe numeriche, che vengono generate in maniera del tutto casuale. 

Sono generalmente una tipologia di chiave pubblica ed una chiave invece di natura privata: quella pubblica è riconosciuta dal tuo server, e viene fornita e resa disponibile dal dominio pubblico.

Puoi criptare quasi qualsiasi messaggio possibile: poniemo l’ipotesi che Marco stia inviando un messaggio a Chiara, il messaggio verrà bloccato ed intercettato con la chiave pubblica di Chiara. Però l’unico escamotage per eludere questo sistema e far leggere il messaggio a Chiara è quello di decriptarlo con la chiave privata di Chiara stessa.

Chiara infatti è l’unica detentrice della sua chiave privata, ed è anche la stessa e sola che può sbloccare quel messaggio, infatti se un terzo incomodo o hacker dovesse intromettersi prima che Chiara vada a sbloccare il messaggio, avrà solamente tra le mani un codice crittografato, con nessuna informazione e che non potrà mai interpretare, neanche avvalendosi delle ultime tecnologie e potenza degli ultimi computer.

Sebbene sia spiegato in maniera grossolana e semplificata adesso sostituisci a Marco e Chiara il tuo server ed il tuo sito web.

In un mondo in costante cambiamento, dove vengono effettuati sempre più acquistati in rete, tramite portali e-commerce, proteggere dati sensibili come coordinate bancarie, password di carte di credito/debito o account dove periodicamente abbiamo del credito da spendere, è diventato di fondamentale importanza.

Dove acquistare dei certificati SSL

I certificati SSL vengono solitamente emessi da delle autorità attendibili preposte alla vendita di certificazioni sicure e controllate.

Affinché il certificato sia attendibile, il certificato radice deve essere allocato nel computer dell’utente finale, e se questo invece non è attendibile, il browser darà come risposta, all’utente finale, degli errori come messaggio, che ti segnaleranno l’inattendibilità del sito stesso. Nel caso degli e-commere, ad esempio, quando compaiono questi messaggi smuovono sfiducia nel consumatore finale, e per l’azienza ciò si traduce in un rischio concreto di perdere gli affari della maggior parte dei consumatori.

Più applicazioni, dispositivi e browser vengono toccate dall’aziena emittente di certificazioni SSL, e migliore sarà anche il valore che il “riconoscimento” può fornire attraverso il Certificato SSL.