Come segnalare sito a Google

Come segnalare sito a Google

L’indicizzazione di un sito sui motori di ricerca, Google in primis, può sembrare un’attività abbastanza passiva. Basta scrivere alcuni contenuti, ottimizzarli per i motori di ricerca, caricarli sul tuo sito e aspettare che avvenga la magia, giusto?

Non necessariamente. Come puoi indicizzare i tuoi contenuti su Google più velocemente? Come segnalare a Google l’esistenza di un sito o di un nuovo contenuto?

Il processo di indicizzazione di Google è molto efficace, ma non è perfetto.

E considerando che è impossibile raggiungere i tuoi obiettivi di marketing se le tue pagine non sono presenti sul motore di ricerca, l’indicizzazione non è qualcosa che dovresti lasciare al caso.

Fortunatamente, ci sono molti passaggi che puoi fare per aiutare Google a indicizzare rapidamente e accuratamente le tue pagine. In questo post, esamineremo i modi in cui si può adottare un approccio più proattivo all’indicizzazione del sito e, di conseguenza, migliorare la visibilità online.

In che modo Google indicizza i siti Internet?

La creazione di una biblioteca con miliardi di pagine richiede alcuni strumenti potenti.

Il più importante di questi strumenti sono chiamati “spider”. Questi robot automatizzati sono browser automatici che “scansionano” da un sito all’altro , seguendo i collegamenti per trovare contenuti.

Tutte le informazioni sottoposte a scansione da questi spider sono archiviate nell’indice di Google.Quindi, quando un utente esegue una ricerca, l’algoritmo di ricerca di Google ordina attraverso il suo gigantesco database di trovare le pagine più pertinenti.

L’estrazione da questo database consolidato (anziché tentare di trovare informazioni in tempo reale) consente al motore di ricerca di fornire risultati in modo rapido ed efficiente.

Gli spider di Google cercano costantemente nuove informazioni e aggiornano il suo database. Anche se i risultati vengono estratti da una fonte memorizzata, l’obiettivo del motore di ricerca è quello di fornire sempre risultati aggiornati.

Quindi, quando aggiungi nuovi contenuti, è nel tuo interesse assicurarsi che vengano indicizzati il ​​più rapidamente possibile. L’indicizzazione è essenziale per stabilire classifiche, attirare traffico e raggiungere i tuoi obiettivi per il tuo sito.

Google probabilmente indicizzerà il tuo sito Web, a prescindere, a meno che tu non abbia preso provvedimenti specifici per rifiutare l’indicizzazione (che vedremo in seguito).

Ma vuoi che il tuo sito web venga indicizzato rapidamente. Prima le tue pagine vengono indicizzate, prima possono iniziare a competere per – e stabilire – i primi posti nei risultati di ricerca. Ottenere il tuo sito correttamente indicizzato potrebbe sembrare un compito complicato.

E la verità è che a volte può essere – ma ci sono molti strumenti disponibili per semplificare il processo, molti dei quali sono estremamente facili da usare.Ci sono tonnellate di opzioni che puoi utilizzare che offrono funzionalità e funzionalità avanzate, ma le due più importanti e ampiamente utilizzate sono Google Search Console e Yoast SEO.

Google Search Console è uno strumento gratuito che ti aiuta a monitorare la presenza del tuo sito nell’indice di Google e nei risultati di ricerca. Puoi utilizzarlo per assicurarti che Google possa accedere ai tuoi contenuti, inviare nuovi contenuti e monitorare e risolvere eventuali problemi.

Yoast SEO è un plugin gratuito per WordPress progettato per ottimizzare facilmente i siti per la ricerca. Se gestisci un sito WordPress, è uno dei migliori strumenti che puoi utilizzare per migliorare la tua presenza nella ricerca e, a questo punto, è sostanzialmente considerato uno strumento essenziale.

Google Search Console (precedentemente noto come Strumenti per i Webmaster di Google) è uno degli strumenti SEO più preziosi a tua disposizione ed è completamente gratuito.

Puoi usarlo per tenere d’occhio molti aspetti diversi della visibilità della tua ricerca. Ma per motivi di indicizzazione, puoi usarlo per monitorare la scansione, gli errori dell’indice e i problemi di sicurezza.

Se non hai ancora un account, vai su Search Console e accedi con il tuo account Google.Dopo aver creato un account, fai clic sul pulsante “Aggiungi una proprietà” nell’angolo in alto a destra. Digita il nome del tuo dominio, quindi fai clic su “Aggiungi”.

Dopo aver effettuato l’operazione, verrai indirizzato a una pagina con le istruzioni per verificare la tua proprietà. Se scegli di verificare con un caricamento di file HTML, vedrai un file HTML disponibile per il download.

Scarica il file di verifica, quindi utilizza il tuo FTP per caricarlo nella tua directory principale.Dopo aver caricato il file, puoi verificarlo aprendo l’URL di destinazione nel tuo browser. Se vedi il nome del file nella finestra del browser, il caricamento è completato. Torna a Search Console e fai clic su “Verifica”.

Una volta completato questo passaggio, puoi accedere ai dati di Search Console. È importante notare, tuttavia, che dovrai lasciare il file di verifica sul tuo sito. Anche dopo la verifica iniziale, questo file mostra a Google che sei il proprietario corretto.

Se hai problemi a verificare il tuo sito con il file HTML – o se preferisci semplicemente verificare se un modo diverso – ci sono alcune altre opzioni che puoi usare.