Guida ai condizionatori SMART a controllo remoto

Guida ai condizionatori SMART a controllo remoto

Coloro che vivono in appartamenti o case più vecchie senza aria condizionata centralizzata devono usare finestre, pareti o usare sistemi multsplit per mantenere fresche le abitazioni quando le temperature aumentano.

Negli ultimi anni, le aziende hanno messo sul mercato condizionatori smart sempre piu’ sofisticati che possono essere controllati da internet. Puoi gestire queste unità usando il tuo smartphone e possono interagire anche con ad altri sistemi della casa intelligente. Quindi, ad esempio, potresti programmare il tuo sistema di per accendere il condizionatore d’aria ad una determinata ora, abbassare le tapparelle e accendere le luci in un determinato momento.

Nella sua forma più semplice, un condizionatore d’aria smart consente di essere controllato utilizzando lo smartphone o il tablet. Quindi, mentre sei a casa, non è necessario raggiungere il telecomando per regolare la temperatura. Se sei assente, puoi utilizzare lo smartphone per assicurarti che il sistema sia spento o accenderlo per mantenere ila casa fresca in una giornata particolarmente calda.

Ma come scegliere un climatizzatore intelligente adatto alle proprie esigenze? La nostra guida ti aiuterà a scegliere quello migliore per la tua casa.

Inoltre, un condizionatore intelligente dovrebbe anche essere in grado di connettersi con altri sistemi . La maggior parte dei condizionatori smart può funzionare con Alexa o Google Assistant , il che significa che puoi controllare questi condizionatori con la voce, a condizione che tu abbia uno speaker “smart” a controllo vocale collegato . Tuttavia, dovresti anche essere in grado di impostare uno scenario in cui, ad esempio, il condizionatore d’aria si accenderà insieme alle luci quando arrivi a casa.

Tieni presente, tuttavia, che i climatizzatori intelligenti sono ancora relativamente nuovi, quindi pagherai qualcosa in piu’ per queste funzionalità

Se hai già un condizionatore d’aria e vuoi controllarlo da remoto, puoi scegliere tra una serie di dispositivi domestici intelligenti che ti aiuteranno a mantenere la tua casa fresca . Alcuni di questi hanno termostati integrati e invieranno comandi al tuo condizionatore d’aria tramite segnali a infrarossi. 

Oltre ai sistemi con caldaia che controlleresti utilizzando un termostato intelligente come NETATMO o NEST – ci sono quattro tipi di condizionatori d’aria tra cui puoi scegliere. Ognuno ha i suoi vantaggi e compromessi.

Condizionatori portatili: queste unità sono di piccole dimensioni e dispongono di grandi tubi di scarico che è necessario collegare ad una finestra. Sono i più facili da installare, ma sono di gran lunga il tipo meno efficiente di condizionatore d’aria.

Condizionatori d’aria all’interno della finestra: forse il tipo più comune, questi condizionatori d’aria semplicemente scivolano in una finestra aperta. Dopo le unità portatili, sono le più facili da installare, ma bloccano la parte inferiore della finestra e ti impediscono di aprire quella finestra. Inoltre, è necessario bloccare gli spazi su entrambi i lati del condizionatore d’aria per impedire l’ingresso di aria calda e la fuoriuscita di aria fredda.

Condizionatori d’aria a parete: molto simili alle unità a finestra, questi vengono inseriti attraverso un’apertura nella parete. Sono generalmente più costosi delle unità a finestra e possono richiedere un’installazione professionale, soprattutto se è necessario praticare un foro in una parete della casa, ma non occupano spazio prezioso nella finestra e consentono minori perdite d’aria.

Condizionatori d’aria senza condotto: noti anche come condizionatori d’aria divisi, questi hanno una sezione interna collegata a un’unità esterna da un piccolo tubo. Sebbene siano i più efficienti tra i diversi tipi elencati qui, sono anche i più costosi da installare; avrai bisogno di un professionista. E l’aspetto della sezione interna può essere polarizzante.

Dimensionamento del condizionatore

Le “dimensioni” del condizionatore d’aria sono determinate dalla capacità di raffreddamento espressa in BTU. Se hai un condizionatore d’aria troppo grande, ti farà raffreddare la stanza prima che sia in grado di rimuovere l’umidità, lasciandoti freddo e umido.

Solitamente un condizionatore da 9000 BTU va bene per ambienti fino a 20-25 mq, uno da 12000 BTU per ambienti fino a 40-45 mq.