Homepage di un sito, perché è importante che sia efficace

Homepage di un sito, perché è importante che sia efficace

Sfruttare le potenzialità del web per la propria attività richiede diverse attività, ma la prima cosa che ti dicono, sicuramente, è che devi avere un sito. Perfetto, questo è giusto, ma tra avere un sito efficiente e un sito punto e basta c’è una bella differenza. Per avere un portale che funzioni ci sono diversi accorgimenti, a partire dall’ottimizzazione in ottica SEO, per posizionarlo, fino alla scelta dei contenuti, la navigabilità, il fatto che sia responsive, ma una cosa fondamentale da curare è la homepage di un sito.

Homepage di un sito, sai quanto è importante?

Tutte la parti di un sito sono importanti, ma la homepage è la vetrina, il biglietto da visita, per questo deve essere fatta nel modo più efficace ed efficiente possibile. Se un utente approda sulla tua homepage e si sente spaesato, o non riesce a capire di cosa parli il sito o come sia organizzato, sta sicuro che abbandonerà la pagina.

L’obiettivo principale di una home page è quella di far capire subito di cosa parla il sito, se lo comunichi male i risultati non arriveranno mai. Cosa serve, quindi, per avere una homepage che funziona bene?

Ovviamente ci vuole una breve introduzione all’azienda o al brand, ci vogliono le aree di senso e bisogna mettere in rilievo le sezioni o le pagine più importanti del sito.

Qual è l’obiettivo della homepage

L’obiettivo principale della homepage, oltre alle cose che abbiamo già detto, è quella di mantenere gli utenti sul sito, incentivandoli a esplorare altre pagine in modo che compiano un’azione. Questo è il motivo principale per cui è indispensabile che sia ben strutturata.

Ma come si fa a strutturare una homepage affinché risponda a tutte queste esigenze? Puoi seguire per esempio com’è strutturata la home di davideventurini.it, dove si trovano, appunto, tutti gli elementi che abbiamo menzionato. In buona sostanza, però, occorre offrire maggiore concretezza all’utente, con contenuti interessanti e un’interfaccia ad elevata usabilità.

Quando costruisci la homepage devi focalizzarti sul fatto che oggi sempre più persone navigano dai dispositivi mobili. Se pensi a questo, e che mediamente lo schermo di uno smartphone è di 5 pollici, e che magari l’utente ha bisogno di vedere le informazioni che cerca anche in situazioni non ottimali, magari in movimento o con una cattiva illuminazione (come al mare per esempio), capisci subito perché è necessario offrire una homepage fruibile.

La SEO nella homepage

Dal punto di vista dell’ottimizzazione SEO, la homepage è una delle pagine più importanti, dato che ha il maggior numero di link interni. Il consiglio, per questa parte molto tecnica, di rivolgersi a degli esperti del settore perché, ovviamente, tutto il sito dovrà essere ottimizzato in chiave SEO in modo da posizionarsi correttamente sui motori di ricerca.

Come si progetta la home

La home è una pagina che deve distinguersi dalle altre dal punto di vista visivo, tuttavia, tutte le altre pagine del sito devono essere coerenti con essa, per quanto riguarda il font, l’header, il layout.

Prima di realizzare la home dal punto di vista grafico e dei contenuti, è bene fare una ricerca e creare un proprio pubblico in base al quale verrà strutturato l’intero sito web. Sicuramente questo è un lavoro che richiede maggiori risorse, ma nel tempo dà risultati più interessanti dato che si focalizza solo su un target che può davvero compiere un’azione.

Più informazioni riesci a dare nella homepage, più probabilità ci sono che gli utenti restino sul sito e provino il desiderio di curiosare nelle altre pagine. Non scordare che le immagini oggi rappresentano una parte cospicua della comunicazione e che veicolano i messaggi in modo molto più immediato rispetto alle parole.

Grafica accattivante e interfaccia intuitiva fanno sicuramente la differenza.